Crostata zucchine e Jambon de Bosses DOP


img-20160909-wa0000

Adagiato nella Comba Freide, ai piedi del massiccio del Gran San Bernardo, a 1600 metri di quota, Saint-Rhémy-en-Bosses è un insieme di piccoli villaggi dominati dall’antico castello dei signori di Bosses. Sorge a una ventina di chilometri da Aosta, lungo la strada che sale al passo del Gran San Bernardo, ed è l’ultimo centro prima della frontiera svizzera. Un comune di circa 450 abitanti, con un’antica tradizione agricola e zootecnica, sulla quale si è da tempo innestata una forte vocazione turistica; ma è un turismo particolare, fuori dai canoni classici, con una notevole valenza culturale e ambientale. Jambon de Bosses è il principe della salumeria valdostana non ha bisogno di descrizioni di produzione ne di giustificazioni e il ferreo disciplinare della dop che ne garantisce l’eccellente qualita e tutte le fasi di lavorazione dalla concia del sale con erbe del territorio, alla salatura manuale, alla stagionatura su un letto di fieno alla disossatura con legatura manuale, ai continui controlli di tutte le fasi partendo dall’allevameto dei suini fino all’ etichettatura da parte degli organismi di controllo accreditati dal ministro delle politiche agricole.Il Jambon racchiude nei suoi sapori la tradizione della salaggione della carne del Gran San Bernardo documentata dal 1397 negli archivi dell’ospizio del colle onomino. Prodotto come allora con gesti semplici e antichi tramandati da generazioni di ‘viou i tzoveno’, dai vecchi ai giovani.Vallée d’Aoste Jambon de Bosses DOP ha un profumo di carne stagionata delicato e aromatico. Il sapore è sapido con punta di dolce e sottofondo aromatico, con una delicata venatura di fieni e di selvatico. Il grasso si ammorbidisce già a 16-18 gradi. La forma è naturale semi-pressata con legatura a mezzo di corda nella parte superiore del gambo, il peso non può essere inferiore a 7 kg. L’aspetto esterno è di colore giallo paglierino con superficie liscia della cute nella parte esterna della coscia, leggermente pieghettata nella parte interna della coscia. Il gambetto deve essere piegato di almeno 30 gradi. Al taglio, il Vallée d’Aoste Jambon de Bosses DOP presenta massa muscolare compatta e soda di colore rosso vinoso con fibra consistente, il lardo è sodo e brillante con sfumatura rosa nella parte più esterna.

cart Lista ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia tonda
  • 150 g di Jambon de Bosses DOP
  • 5 zucchine
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 3 uova
  • 100 g di ricotta vaccina fresca
  • parmigiano reggiano
  • prezzemolo fresco
  • sale
  • pepe

time Tempo di preparazione: 20 minuti

In una padella fate appassire la cipolla tagliata finemente con dell’olio; quando sarà trasparente unite 4 zucchine tagliate a rondelle, salate, pepate e cuocete per 10 minuti e mettete da parte.

In una ciotola sbattete le uova con la ricotta, aggiustate di sale e pepe ed unite il prezzemolo e l’erba cipollina tritati.

Quando le zucchine saranno freddate unitele alle uova insieme al prosciutto tagliato a listarelle.

Preparate la pasta sfoglia in una teglia da forno rotonda, versate il composto e create con la zucchina rimasta delle striscioline che andrete a poggiare sulla superficie a creare una grata, tipica delle crostate. Spolverizzate con il formaggio grattugiato e fate un giro di olio.

Infornate a 180 gradi per circa 20 minuti fino a quando sarà bella dorata.

Servite la crostata tiepida, come piatto unico, con un calice di Chianti Classico e con qualche fetta di Jambon de Bosses DOP.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi