Zuppa di Cavolo nero e patate


zuppa-di-cavolo-nero-e-patate

Il Cavolo nero crespo o Cavolo Toscano (Brassica oleracea var. acephala sabellica) appartiene alla famiglia delle Cruciferae – Brassicacea; come si intuisce appunto dal nome della varietà, a differenza di altri cavoli, non produce una testa compatta, ma sviluppa lunghe foglie.
Presenta fusto eretto, alto fino a 1 metro, con foglie di color verde scuro, rugose e bollose.
È una pianta di origine antichissima coltivata soprattutto in Toscana, nella preparazione della famosa “ribollita”.
La parte commestibile è costituita dalle foglie, rese più tenere e saporite dalle prime gelate, anche se si può coltivare e consumare praticamente tutto l’anno. Il cavolo nero, come gli altri cavoli, è molto ricco in vitamina A, vitamina C, vitamina K (importante per la coagulazione del sangue) e di elementi minerali come potassio, fosforo, ferro, calcio, zolfo (responsabile anche del caratteristico odore percepibile durante la cottura). È a basso apporto calorico. È da considerarsi protettivo nei confronti di alcuni tumori, soprattutto quelli dell’apparato digerente ed urinario. Il decotto di foglie di cavolo aiuta a combattere bronchiti ed asma nonchè malattie dell’apparato gastrodigerente. L’acqua di cottura è ricca in zolfo ed è utilizzata per la cura di eczemi ed infiammazioni. Il succo di cavolo è molto utile anche per combattere la stipsi.
Alcuni studiosi, sostengono che il mix unico dei suoi nutrienti, oltre ad avere effetti sulla salute, aiuti anche a contrastare la tristezza tipica del cambio di stagione.

cart Lista ingredienti per 4 persone

  • 1 cespo di Cavolo nero fresco
  • 2 patate di montagna
  • 1 cipolla gialla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

time Tempo di preparazione: 20 minuti

In un’ampia pentola, meglio se di rame o coccio, fate appassire la carota ed il sedano tritati con la cipolla tagliata finemente in poco olio; unite le patate sbucciate e tagliate a pezzettoni e cuocete per qualche minuto a fiamma vivace.

Nel frattempo pulite il cavolo, eliminando le foglie più esterne, ed il gambo finale, lavatelo e tagliatelo a pezzettoni.

Aggiungete il cavolo e un paio di mestoli di acqua calda alle patate, regolate di sale e pepe e lasciate cuocere a coperchio chiuso e a fiamma dolce per circa 1 ora e mezza, aggiungendo dell’acqua calda nel caso in cui si asciugasse troppo.

Servite la zuppa calda condita con un filo d’olio a crudo, accompagnata da abbondante pane toscano, che potete sistemare anche sul fondo delle ciotole di coccio, e con un’ottimo Chianti dei Colli Senesi; il profumo inconfondibile di questa buonissima verdura scalderà l’animo ai vostri ospiti.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi