Uova al tegamino con Tartufo nero pregiato del Monte Baldo


uova al tegamino con tartufo nero pregiato

La provincia di Verona occupa il primo posto nel Veneto per la qualità dei tartufi raccolti; si trovano principalmente nella zona dei monti Lessini e del Monte Baldo. I tartufi sono i corpi fruttiferi di alcuni funghi ipogei, a forma globosa, rotondeggiante assomiglianti a dei tuberi. Sono la fruttificazione di un complesso numero di filamenti che costituiscono una ramificazione complessa che si estende nel terreno, formando il corpo vero e proprio del fungo. Si ripriducono tramite le spore, cellule dalle dimensioni di alcune decine di micron, presenti all’interno della polpa in numero elevato. Compiono il loro ciclo di vita completamente sotto terra, vivendo in simbiosi micorrizzica con alcune piante superiori. Sono formati da una parete esterna più o meno spessa, con il colore e l’aspetto tipico della specie, e da una parte interna di colore variabile e percorsa da venature che delimitano degli alveoli in cui sono immersi gli aschi, contenenti le spore che hanno funzione riproduttiva. Il Tartufo nero pregiato ha dimensioni che variano molto; carpoforo di forma rotondeggiante piuttosto regolare; peridio nero aderente alla gleba, con zonature rugginose, verruche di media grandezza e di forma piramidale a base  quadrata, pentagonale o esagonale con il vertice smussato o depresso. Gleba chiara negli esemplari giovani, nero porpora o nero-violacea a maturità. Presenta vene bianche, fitte, strette, a contorni definiti, che all’aria diventano Bruno-rossicce circondate da due bande traslucide. Aschi tondeggianti di varie dimensioni. Spore ellittiche, brune a maturità di varie dimensioni con superficie ricoperta di fitti e corti aculei rigidi. Emana un profumo intenso e gradevole e matura da Dicembre a Marzo.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 8 uova fresche
  • 1 Tartufo nero pregiato
  • 50 g di burro dei monti Lessini
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • pepe bianco
  • sale

time Tempo di preparazione: 10 minuti

Pulite il tartufo attentamente con l’aiuto di una spazzolina per eliminare tutta la terra e tamponatelo leggermente con un panno umido.

Mettete in 4 tegamini da forno 30 g di burro che avrete sciolto dolcemente; rompete 2 uova per tegamino, salate, pepate, grattate il tartufo e qualche scaglia di parmigiano. Infine, sopra a tutto, versate il burro rimasto che avrete anch’esso sciolto.

Mettete in forno caldo per 10 minuti a 180 gradi.

Servite come ottimo secondo piatto, semplice ma dalle materie prime d’eccezione, accompagnato da un’ottimo Montepulciano d’Abruzzo e qualche crostino di pane toscano.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi