Tagliatelle con Castagne di Vallerano DOP, noci e funghi


tagliatelle-castagne-di-vallerano-dop-noci-e-funghi

A Vallerano, paese in provincia di Viterbo, la castagna è Dop. Considerata un prodotto d’eccellenza della nostra regione, è un bene che va ‘protetto’, come ha stabilito l’Unione Europea il 9 aprile del 2009, iscrivendola nel Registro di Denominazione dell’Origine Protetta.
La zona di produzione è esclusivamente il territorio del Comune di Vallerano, una terra particolarmente adatta alla crescita di questo prodotto già dal 1500, che comprende circa 635 ettari di castagneti. E’ una castagna gustosa, dalla polpa bianca e croccante, ha sapore dolce, è resistente alla cottura e presenta ottime caratteristiche organolettiche.
Proviene dai frutti delle varietà Castanea Sativa Miller ed ha una pezzatura da media a grossa ed una piccola. La raccolta, che avviene tra il 20 settembre e il 10 novembre, è effettuata a mano o con macchine raccoglitrici aspiratrici. Un prodotto diventato ingrediente fondamentale di tanti piatti tipici della zona come la zuppa, i secondi di carne, dolci e marmellate.
Le prime testimonianze scritte della coltivazione della Castagna di Vallerano risalgono al 1500, ma le grotte di tufo destinate alla conservazione delle castagne e i «radicci» (piccoli edifici destinati alla essiccazione delle castagne) sparsi nei boschi, fanno ritenere che l’economia e l’alimentazione legata a questo prodotto risalga molto più indietro nel tempo. La forma è prevalentemente ellissoidale a volte globosa, con apice appuntito terminante con residui stilari (torcia) ed una cicatrice ilare di forma quadrangolare, generalmente piatta. Il pericarpo è sottile facilmente distaccabile, di colore bruno-rossiccio, con episperma color camoscio. Il seme, quasi privo di solcature in superficie, ha polpa bianca, croccante e di gradevole sapore dolce molto resistente alla cottura.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 150 g di Castagne di Vallerano DOP
  • 20 g di funghi porcini essiccati
  • 400 g di tagliatelle
  • 100 g di gherigli di noci
  •  prezzemolo fresco
  • qualche foglia di alloro
  • olio extravergine di oliva
  • pepe
  • sale

time Tempo di preparazione: 20 minuti

Lessate le castagne mettendole in una pentola coprendole con acqua aggiungendo l’alloro ed il sale grosso; coprite e fate cuocere per circa 40 minuti. Scolate, avvolgetela in un panno asciutto e pulito e sbucciatele.

Mettete in ammollo i funghi in un bicchiere di brodo vegetale caldo per circa 30 minuti; frullate tutto fino ad ottenere una purea omogenea.

In una padella scaldate poco olio, unite le castagne e le noci tagliate grossolanamente, saltatele a fiamma vivace qualche minuto ed unite la purea di porcini; cuocete qualche minuto affinché il sugo di addensi.

Cuocete la pasta, scolatela ed unitela al sugo con un po di acqua di cottura, aggiungendo anche abbondante prezzemolo tritato finemente.

Servite calde con un filo d’olio a crudo  ed una bottiglia di ottimo Chianti delle Colline Pisane.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi