Sbrisolona mantovana con Mandorle di Avola


sbrisolona con mandorle di avola

Con la denominazione “Mandorla di Avola” si indicano esclusivamente tre cultivar: la Pizzuta dal guscio duro e liscio, dai pori piccoli, dal seme piatto e dal colore rosso cuoio, la Fascionello non elegante come la Pizzuta ma comunque con la stessa delicata fragranza e la Romana di forma triangolare, irregolare e con una gemellarità molto elevata; tutte le varietà comunque sono utilizzate nella confetteria e nella pasticceria. La Mandorla di Avola oltre ad essere un prodotto eccellente, è uno scrigno di salute poichè aiuta a combattere il colesterolo “cattivo”, l’ipertensione, la glicemia alta e l’obesità; grazie ai grassi vegetali, agli antiossidanti ed alle fibre di cui è particolarmente ricca, aiuta a prevenire i problemi cardiovascolari. Il latte di mandorla inoltre è una valida alternativa al latte vaccino o di soia ed è naturalmente priva di glutine. Previene l’osteoporosi e l’anemia grazie al contenuto elevato di calcio e ferro ed è ricca di fosforo, magnesio, potassio, vitamina E e B2, utile per gli sportivi.

cart Lista ingredienti:

  • 200 g di farina di mais
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di burro fresco
  • 2 tuorli
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di limone biologico
  • 200 g di Mandorle di Avola Pizzuta pelate
  • 50 g di Mandorle di Avola Pizzuta non pelate

time Tempo di preparazione: 20 minuti

Amalgamate la farina con lo zucchero, la vanillina e la scorza del limone, facendo attenzione a non arrivare alla parte bianca poichè molto amara.

Tritate le Mandorle pelate grossolanamente ed mescolarle con il burro ammorbidito. Unite i due composti preparati e dopo aver mescolato energicamente unire i tuorli d’uovo uno alla volta. Quando il composto sarà omogeneo versatelo in una teglia di circa 26 cm di diametro imburrata ed infarinata. Disponete le Mandorle non pelate sulla superficie ed infornate a 180 gradi per circa 1 ora.

Servite a temperatura ambiente; la tradizione vuole che venga mangiata a pezzi irregolari e non a fette, quindi spezzatela casualmente con un coltello o con un colpo deciso di mano. Accompagnate la vostra sbrisolona con un bicchierino di grappa bianca secca che a gusto, potrà essere utilizzata per bagnare la torta.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi