Rotolino di pasta sfoglia con invidia belga e prosciutto cotto Branchi


rotolino invidia belga e prosciutto cotto branchi

Il Cotto ’60 di Branchi non ha nulla da invidiare al crudo. È’ ottenuto da cosce destinate alla produzione del prosciutto di Parma ed è’ lavorato da esperti tramite una salagione manuale e la frollatura e la maturazione sono assai prolungate. Non contiene allergeni, derivati del latte, glutine, polifosfati, glutammato e non c’è l’aggiunta di acqua. Non contiene aromi né di origine naturale né di sintesi. Si presenta con fette di colore rosato di diverse intensità, dall’aspetto umido e con un grasso ben distribuito nelle parti magre. Ha un profumo e sapore molto delicati e raffinati, soavi e puliti, evoluti e persistenti. Fonte di proteine ed i grassi, scegliendo un prodotto di qualità come questo, possono scendere un poco. Ricco di sale e’ sconsigliato per chi ha problemi di ipertensione altresì contiene una discreta quantità di sali minerali.

cart Lista ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 500 g di invidia belga
  • 8 fette di Prosciutto Cotto
  • parmigiano reggiano
  • 100 g di formaggio spalmabile fresco

time Tempo di preparazione: 15 minuti

Fate cuocere in una padella l’invidia pulita, lavata e tagliata a  listarelle in poco olio di oliva. Fate cuocere 10 minuti regolando di sale e pepe.

Stendere la pasta sfoglia (dovrete scegliere quella rettangolare), spalmare un leggero strato di formaggio fresco, adagiatevi l’insalata, le fette di prosciutto, una generosa spolverata di formaggio e una grattata di pepe. Arrotolate la sfoglia e tagliatela in 8 parti circa, formando dei rotolini non troppo sottili per evitare che si rompano. Disporli su una teglia da forno foderata di carta, il più possibili vicini uno all’altro per mantenere la forma tonda in cottura, spennellarle con un tuorlo d’uovo per donare colore in cottura e cuocere per 25-30 minuti circa a 180 gradi, fino a quando non saranno ben dorati.

Aperitivo davvero molto gustoso, ricco di sapori e profumi potete servirlo con una bottiglia di Bardolino chiaretto fresco, di buona acidità, media struttura e dal colore accattivante saprà esaltare il vostro piatto.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi