Risotto all’Amarone della Valpolicella e Monteveronese DOP


risotto all'amarone e monteveronese dop

L’Amarone della Valpolicella è un vino rosso passito secco a DOCG prodotto esclusivamente nella Valpolicella in provincia di Verona. È caratterizzato da un colore rosso granato,con odore caratteristico ed accentuato,dal sapore pieno, vellutato e caldo. All’olfatto si percepisce la frutta matura,confettura di amarena e di lamponi; in quelli più invecchiati si possono percepire anche sentori di muschio e goudron. La gradazione minima prevista è di 14 gradi,ma i più corposi possono raggiungere anche i 17 gradi. Questo grande rosso dalla storia molto antica, deve la sua qualità anche ad alcune caratteristiche geografiche con clima mite e non troppo piovoso e suolo ricchi di depositi morenici e fluviali di origine vulcanica. Dopo un lungo metodo di lavorazione si ottiene un prodotto davvero unico, indicato per piatti “importanti” quali selvaggina, arrosti, salumi, formaggi stagionati e ai piatti della tradizione come il nostro risotto.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di riso Vialone Nano
  • 1/2 bottiglia di Amarone della Valpolicella
  • 70 g di Monteveronese DOP dall’allevo mezzano
  • brodo vegetale
  • burro fresco
  • sale
  • pepe nero
  • olio extravergine di oliva

time Tempo di preparazione: 30 minuti

In una pentola a bordi alti fate appassire la cipolla tagliata sottilmente con un filo d’olio. Quando sarà trasparente aggiungete il riso e fatelo tostare a fiamma vivace per qualche minuto. Aggiungere il brodo bollente, continuando a mescolare. Dopo qualche minuto aggiungere il vino lentamente e continuare la cottura, secondo le indicazioni della confezione,continuando a mescolare ed aggiungendo un mestolo di brodo bollente nel caso in cui si asciugasse troppo. Se si desidera eliminare completamente il gusto alcolico, nel caso in cui ad esempio ci siano dei bimbi come commensali, basterà mettere il vino in un pentolino e fiammeggiarlo qualche minuto prima di unirlo al risotto; in questo modo non ne rimarrà traccia. A cottura ultimata,mantecate con il Monteveronese DOP tagliato a pezzettini  ed una noce di burro per dare ulteriore cremosità, regolando di pepe e di sale.

Servite immediatamente, decorando con qualche foglia di prezzemolo per dare colore al piatto, ovviamente accompagnato da un calice di Amarone avanzato. Per il vino dovrà essere utilizzato un calice molto ampio in modo da dare la possibilità agli straordinari profumi di evolversi con l’ossogenazione corretta.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi