Pomodori ripieni tonno e Cappero di Pantelleria IGP


pomodori ripieni tonno e capperi di pantelleria igp

La zona di produzione del Cappero di Pantelleria comprende l’intero territorio dell’isola di Pantelleria in provincia di Trapani. La raccolta procede a mano e scalarmente, lasciando sulla pianta i bottoni fiorali che non hanno raggiunto uno sufficiente stato di maturazione. Presenta bottoni fiorali di forma globosa, subsferica, raramente lunga o conica, di colore verde tendente al senape. L’odore è’ aromatico, forte e caratteristico ed il sapore è’ altrettanto aromatico e salato. I cappereti destinati alla sua produzione sono costituiti da una specie botanica Capparis spinosa, cultivar Nocellara. Un prodotto unico invidiato dal mondo.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 10 pomodori cuore di bue maturi
  • Capperi di Pantelleria IGP dissalati
  • 1 vasetto di tonno sott’olio di qualità
  • 1 spicchio d’aglio
  • pangrattato
  • prezzemolo fresco
  • origano
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

time Tempo di preparazione: 20 minuti.

Tagliate le calotte ai pomodori, svuotateli dai semi con l’aiuto di un cucchiaino e poggiateli a testa in giù su un piatto affinchè perdano l’acqua in eccesso.

In una ciotola sbriciolate il tonno sgocciolato, aggiungete 4-5 cucchiai di pangrattato ed un filo d’olio. Amalgamate ed aggiungere l’aglio ed il prezzemolo tritati, l’origano e i Capperi di Pantelleria tritati grossolanamente. Regolate di sale e pepe verificando che la consistenza del ripieno non sia troppo densa, in tal caso potete aggiungere un po di acqua dei pomodori che avrete conservato. Riempite con il composto i cuori di bue (se volete potete usare le calotte per decorare) e metteteli in una teglia da forno con della carta essenziale uno vicino all’altro, affinchè non si sformino durante la cottura. Fate un giro d’olio ed infornate per circa 30 minuti a 180 gradi, comunque finchè non li vedrete belli dorati.

Ottimo antipasto, altrettanto come contorno saporito o un secondo piatto estivo e leggero, accompagnate i vostri pomodori da un fresco Falanghina del Molise, di buona intensità, fresco, morbido e di medio corpo.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi