Pesce Persico dorato


pesce persico dorato

Il Pesce Persico è un pesce d’acqua dolce presente nei grandi laghi d’Italia: Como, Iseo, Garda e Maggiore. E’ un pesce dalle abitudini sedentarie, per questo predilige i laghi, ma non di rado si può incontrare anche negli estuari dei fiumi. Si riconosce perchè si presenta piccolo e tozzo, di solito non supera i 4 kg di peso, ha striature marroni verticali, pinne aranciate, cambiando colore per mimetizzarsi. Le sue carni si presentano bianche-tendenti al rosa, sode e compatte, sono molto pregiate, magre e facilmente digeribili; contiene molti sali minerali ed è assolutamente ipocalorico. Viene solitamente commercializzato in filettoni già pronti, abbastanza economico e facilmente reperibile è veloce da preparare per tante ricette.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 3 filetti di Pesce Persico
  • 2 uova fresche
  • farina 00
  • pangrattato
  • sale
  • pepe
  • foglie di savia fresche
  • olio di semi di girasole

time Tempo di preparazione: 20 minuti

Lavate i filetti ed asciugateli bene tamponandoli con della carta assorbente. Tagliateli per ottenere dei rettangolini della grandezza che preferite.

Preparate una ciotola con le uova sbattute con un pizzico di sale e pepe, un piatto con la farina e uno con il pangrattato.

Infarinate i filetti nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato pressandoli bene; continuate in questo modo fino all’esaurimento degli ingredienti. Se decidete di non cuocerli tutti potete metterli in frigo, coperti bene  con della pellicola trasparente e cuocerli preferibilmente il giorno dopo.

Friggete i filetti in un’ampia padella con abbondante olio bollente, dove avrete aggiunto le foglie di salvia, da entrambi i lati fino a quando saranno belli croccanti. In alternativa, per una preparazione più leggera,  potete anche disporli su una teglia da forno coperta da carta oleata, condire con dell’olio  e cuocere per 20 minuti circa a 180 gradi, comunque fino a quando non saranno belli dorati ed asciutti.

Servite caldi in un piatto con carta specifica per fritti, con un pizzico di sale, una bella fetta di limone fresco da spremersi all’occorrenza, un’insalatina e un  buon calice di Prosecco di Valdobbiadene fresco, che pulirà il palato dal fritto e rinfrescherà gli umori.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi