Fiori di zucca fritti


fiori di zucca fritti

I fiori di zucca crescono apunto, sulle piante delle zucchine e delle zucche. Sono di forma allungata con petali verdi alla base e gialli all’interno.
All’interno dei fiori di zucca si trova un filamento giallo che solitamente va eliminato. Esistono quelli maschili, caratterizzati da peduncolo lungo e sottile e quelli femminili, più piccoli, che crescono direttamente sulla punta dei frutti. Al momento dell’acquisto controllate che il colore sia vivo, i fiori devono essere aperti e i petali non devono essere arricciati o ripiegati verso l’esterno.
Sia i petali che i gambi devono risultare sodi e integri. I più adatti in cucina sono i fiori maschili, che si vendono a mazzetti: dal momento poi che sono più grandi si prestano meglio se intendete farcirli. I fiori di zucca sono molto delicati e deperibili; per conservarli al meglio, per quanto riguarda i gambi di quelli maschili vanno immersi nell’acqua e possono essere mantenuti freschi per due giorni; i fiori femminili vanno conservati in frigorifero, ma senza staccarli dall’ortaggio (separateli solo al momento dell’uso). In ogni caso consumateli entro 24 ore. I fiori di zucca sono diuretici e rinfrescanti, ricchi di vitamina A, risultano essere anche molto digeribili, a patto che vengano cucinati senza grassi, ad esempio cotti al vapore, ma ogni tanto concediamoci al croccante del fritto.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di fiori di zucca
  • 4 cucchiai di farina 00
  • 1 bicchiere d’acqua frizzante fredda
  • sale
  • olio di arachidi

time Tempo di preparazione: 10 minuti

Pulite delicatamente i fiori, eliminando i petali verdi ed il pistillo centrale, cercando di non romperli. Lavateli e asciugateli delicatamente con della carta assorbente.

Preparate la pastella con la farina setacciata aggiungendo l’acqua frizzante fredda a filo ed un pizzico di sale. Lasciatela riposare in frigorifero per circa 1 ora, coperta da pellicola.

Scaldate abbondante olio in una pentola da frittura.

Immergete i fiori nella pastella e successivamente nell’olio. Cuoceteli qualche minuto per lato (facendo attenzione ad aggiungerne pochi alla volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio), finchè non saranno dorati e croccanti; scolateli e disponeteli su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Servite caldi, leggermente salati,  come goloso antipasto o come sostanzioso contorno, magari accompagnato con con secondo di pesce. In tavola mettete un Aprilia Trebbiano fresco o un classico Prosecco di Valdobbiadene che pulirà il palato ad ogni boccone.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi