Erbazzone al Parmigiano Reggiano delle Vacche Rosse DOP


erbazzone con parmigiano reggiano vacche rosse

La Rossa Reggiana è una razza autoctona del Nord Italia, portata dalle popolazioni barbariche nel IV secolo e dal cui latte i monaci benedettini producevano il Parmigiano Reggiano; nel secolo scorso questa razza meno produttiva, ma poi rustica e longeva, fu sostituita da razze bovine più redditizie rischiando così l’estinzione, se non fosse stato per un gruppo di allevatori che diede vita ad un progetto di valorizzazione che favori una ripresa costante del numero di capi. Gli allevamenti si trovano principalmente nella provincia di Reggio Emilia ed il latte prodotto viene conferito presso i caseifici del Consorzio Vacche Rosse dove viene trasformato in Parmigiano Reggiano delle Vacche Rosse. È caratterizzata da un mantello rosso fromentino attenuato nelle zone interne ed inferiori degli arti, attorno agli occhi, al musello ed alla coda, razza particolarmente adatta per la produzione di questo formaggio grazie ad un latte con un’elevata quantità di caseina ed alle buone proprietà di caseificazione, rendendolo adatto alla produzione di Parmigiano Reggiano a lunga stagionatura; per questo il Parmigiano Reggiano Vacche Rosse non viene messo in commercio prima del 24 mese, esaltandone il sapore e l’aroma, migliorando la digeribilità, la presenza di calcio, fosforo, proteine ed amminoacidi essenziali. Il regolamento di produzione prevede l’obbligo di alimentare le bovine con erba verde, il divieto di tecniche alimentari che forzino la produzione, l’utilizzo di cereali non OGM, producendo un formaggio davvero unico, con un sapore deciso ed un colore giallo paglierino più intenso.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
  • 500 g di spinaci
  • 2 mazzi di bietole
  • prezzemolo fresco
  • 4 spicchi d’aglio
  • 250 g di Parmigiano Reggiano Vacche Rosse DOP

time Tempo di preparazione: 15 minuti

Lessate gli spinaci e le bietole in poca acqua salata per qualche minuto; appena saranno tiepidi strizzateli bene e tritarli. In una padella fate imbiondire l’aglio in un filo d’olio, unite la verdura e regolate di sale e pepe. Quando saranno rosolati sufficientemente togliere dal fuoco ed aggiungete il formaggio gratuggiato e il prezzemolo tritato e mescolate bene.

In una teglia da forno rettangolare sistemate un rotolo di pasta sfoglia come base, farcite con la verdura, spolverizzate con ancora formaggio e coprite con l’altro rotolo cercando di far aderire il meglio possibile le estremità dei due rotoli; spolverizzate con una manciata di formaggio ancora per dare colore e sapidità.

Infornate a 200 gradi per circa 35 minuti.

A gusto, potete arricchire la ricetta unendo del lardo pestato durante la rosolatura delle verdure ed inserendolo anche a metà cottura sulla superficie dell’erbazzone, condendo con un pò di pepe nero.

Piatto unico o servito come antipasto, questa ricetta della tradizione accontenterà tutti i palati a tavola, dai grandi ai piccini; accompagnate con un buon Lambrusco, frizzante e fresco darà una carica in più al gusto già eccezionale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi