Cheesecake salata di Zucchine Patisson


cheesecake alle zucchine patisson

Il pâtisson è un ortaggio molto particolare, nonostante appartenga alla stessa specie delle zucchine comuni, la cucurbita pepo (però della varietà ovifera). Nonostante visivamente somigli più a una zucche che a una zucchina, si tratta proprio di una di queste. In realtà il nome viene utilizzato per diverse varietà, esistono infatti patissoni bianchi, gialli, arancio, verdi, striati… piccoli o grandi. In Italia viene talvolta chiamato zucchina patissone o semplicemente patissone, francesismo derivato direttamente dal nome francese, pâtisson per l’appunto. In inglese si chiama Pattypan squash, in Francia una volta veniva indicato come carciofo spagnolo, carciofo di Gerusalemme (da non confondere però con il topinambour), cappello del prete o corona imperiale. Tutti questi nomi ricordano la curiosa forma “da disco volante”, appiattita con 10 lobi o in certi casi cornetti e il sapore. Il pâtisson infatti ricorda un po’ il carciofo. Il sapore è molto fine, a metà strada fra le zucchine pregiate, il fungo e appunto un carciofo molto delicato. Il profumo invece ricorda vagamente quello delle alghe fresche o degli scogli di mare. Come le zucchine, il patissone si accompagna perfettamente con pesce, frutti di mare e carni bianche. È ottimo anche da solo o in accompagnamento, crudo, al vapore, saltato in padella, per preparare vellutate o purè. Vista la forma molto particolare, viene spesso preparato ripieno e servito intero come elegante e particolare piatto di portata. Per finire, nei territori d’oltre mare francese il patisson viene usato in molte ricette speziate e piccanti. Dal punto di vista nutrizionale il pâtisson è un alimento veramente interessante. A fronte di un contenuto calorico molto basso (22Kcal per 100g), il patissone è molto ricco in vitamine, minerali e oligoelementi. Contiene molto potassio, calcio e fosforo ed è anche molto ricco in ferro. Per finire, il pâtisson è anche molto facile da digerire. Ovviamente, se non riuscite a trovare questa varietà, per questa ricetta, potete usare l’ortaggio comune.

cart Lista ingredienti per 4 persone:

  • 180 g di cracker salata
  • 2 Zucchine Patisson
  • 240 g di ricotta vaccina
  • 200 g di formaggio spalmabile
  • mandorle pelate a lamelle
  • menta
  • 140 g di burro di malga
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

time Tempo di preparazione: 15 minuti

Frullate i cracker con l’aiuto di un mixer, unite il burro che avrete fuso a fiamma dolce e mescolate bene.

Imburrate degli stampini con dell’altro burro e disponete i cracker sul fondo prendo bene con un cucchiaio per livellare e creare una base solida. Mettete in frigo e lasciate riposare per 1 ora circa.

Tagliate le zucchine lavate ed asciugate a pezzettini regolari e spadellatele con poco olio per circa 10-15 minuti, regolando di sale e pepe alla fine.

In una ciotola mescolate la ricotta con il formaggio spalmabile, unite le zucchine e qualche foglia di menta spezzettata con le mani, regolate nuovamente di sale e pepe.

Mescolate bene e distribuite la crema sopra ogni base degli stampini, schiacciate bene con il cucchiaio per compattare e livellare e riponete nuovamente nel frigo per ancora 1 ora circa.

Servite le cheesecake decorando con le mandorle, che avrete tostato in un padellino qualche minuto per sprigionare tutto il loro profumo e se volete, con dei pomodorini maturi freschi.

Ottimo aperitivo o antipasto, fresco e molto veloce, farete un figurone. Servite con un Aprilia Trebbiano fresco.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Visitando, scorrendo e continuando la lettura accetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi